TIMING

Clicca sul giorno:

<maggio 2018>
lumamegivesado
30123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031123
45678910

Vedi i prossimi appuntamenti:


Conferenze stampa

Homi

24/05/18, 12:00
Palazzo Giureconsulti - Sala Terrazzo, piazza dei Mercanti 2 - su invito, Milano

Homi

24/05/18, 12:00
Palazzo Giureconsulti - Sala Terrazzo, solo su invito - piazza dei Mercanti 2, Milano

White Man & Woman

30/05/18, 12:00
Palazzo Morando - solo su invito, via Sant'Andrea 6, Milano

Festival della Comunicazione - presentazione

01/06/18, 11:30
Centro di produzione TV RAI - solo su invito, corso Sempione 27, Milano


Convegni


Eventi


Mostre / Vernissage

Il risveglio della materia di Manuel de Eguileor

30/05/18, 18:30
Studio Watt - Cross+Studio, via Giacomo Watt 35 - su invito, Milano


Presentazioni


Press day

Luisa Bertoldo

22/05/18, 09:30 - 18:30
Design Republioc Gallery - su invito, via Giovanni Raiberti, Milano

Mjus & Mjus Rbl

22/05/18, 10:00 - 19:00
Salamon Fine Art - Palazzo Cicogna, via San Damiano 2 - solo su invito, Milano

Milena Andrade

24/05/18, 11:00 - 18:00
su invito, via Santa Maria alla Porta 5, Milano

Carlotta Canepa

29/05/18, 09:00 - 19:30
via Rovani 1 bis, Milano


Sfilate

Il Gufo

24/05/18, 18:00
Teatro Vetra - solo su invito, piazza Vetra 7, Milano


Opening

Lanapo

24/05/18, 18:00
via Formentini 14 ang. via Fiori Chiari, Milano


Vedi tutti gli appuntamenti

SALONI

I prossimi 10 saloni


Modaprima

Firenze

18 - 20 mag 2018


Chibimart

Milano

18 - 21 mag 2018


Denim Premiere Vision

Paris

23 - 24 mag 2018


Accessories The Show

New York

10 - 12 giu 2018


Moda

New York

10 - 12 giu 2018


(Pre) Coterie

New York

10 - 12 giu 2018


Fame

New York

10 - 12 giu 2018


Milano Moda Uomo

Milano

16 - 19 giu 2018


Gardabags

Riva del Garda (TN)

16 - 19 giu 2018


White Man & Woman

Milano

16 - 18 giu 2018


Vedi tutti i saloni
responsabilità sociale giovedì 12 ottobre 2017

 

Anche Gucci sceglie il fur free

Anche Gucci sceglie il fur free

 

Lav, Hsus (Humane Society for The United States), Ffa (Fur Free Alliance): tutti entusiasti per la decisione non di un marchio qualunque, ma nientemeno che di Gucci, di non utilizzare più pellicce animali, a partire dalla collezione primavera-estate 2018.

 

Una notizia data in diretta Facebook ieri, 11 ottobre, da Marco Bizzarri, presidente e ceo del marchio della doppia G, durante l'evento Kering Talk al London College of Fashion.

 

«L'impegno di Gucci - si legge in una nota di Lav - è il risultato di un rapporto di lunga durata, che ha avuto come uniche interlocutrici le due associazioni (italiana e americana) del network internazionale della Fur Free Alliance nell’ambito del progetto Fur Free Retailer, volto a incidere sulle politiche di responsabilità sociale delle aziende moda, affinché passino al fur free».

 

Niente più visoni, volpi, zibellini, karakul (l'agnello persiano o Astrakhan), pelli di coniglio, opossum e altri nelle proposte disegnate da Alessandro Michele: «Un risultato epocale» commentano i portavoce di Lav e Hsus, augurandosi che la griffe del gruppo Kering sia d'esempio per altre. «Continueremo a supportare Gucci nell'identificare e ridurre il proprio impatto sugli animali e sull'ambiente» assicurano, citando i marchi che sono già passati dalla loro parte, tra cui Armani, Hugo Boss, Stella McCartney e Yoox Net-a-Porter.

 

«Essere socialmente responsabili - ha affermato Marco Bizzarri - è uno dei nostri valori fondamentali e cercheremo di fare sempre di più. Siamo entusiasti di compiere questo ulteriore passo, con l'aiuto di Hsus e Lav, sperando che possa contribuire a ispirare l'innovazione e diffondere la consapevolezza, cambiando in meglio l'industria della moda e del lusso».

 

Simone Pavesi, responsabile di Lav-Area Moda Animal Free, ritiene che «la decisione di Gucci modificherà radicalmente le prospettive del fashion, i cui grandi nomi stanno già gradualmente attuando politiche di responsabilità sociale che vanno in questa direzione. Il fatto che la moda diventi più etica farà sì che le catene di approvvigionamento basate sugli animali si avviino a diventare una cosa del passato».

 

«Esiste un crescente segmento di nuovi consumatori etici - osserva PJ Smith, senior manager delle Politiche della Moda di Hsus - che si preoccupano dell'innovazione e della responsabilità sociale e che, soprattutto, non vogliono avere niente a che fare con prodotti obsoleti e crudeli, come le pellicce».

 

Joh Vinding, numero uno della Fur Free Alliance, ricorda che gli animali destinati all'industria della pelliccia «vivono in gabbie miserabili e sporche. «Gucci - conclude - sta assumendo una posizione audace, mostrando al mondo che un futuro della moda in chiave fur free è possibile» (nella foto, uno dei best seller di Gucci nell'era Michele, la ciabatta con il pelo).

 

a.b.


Invia e-mail

Per trasmettere l'articolo a chi desideri, inserisci il tuo nome, il tuo indirizzo e-mail e quello del destinatario. A chi riceverà l'articolo apparirà il tuo nome e indirizzo e-mail.


Se desideri inviare l'articolo a più persone, inserisci gli indirizzi e-mail di tutti i destinatari separati da una virgola.


Puoi inserire il tuo nome e gli indirizzi e-mail senza timore: non li cederemo a terzi. I dati saranno tenuti riservati nel pieno rispetto della Legge 675/96 sulla Privacy.


Il tuo nome: (*)  
Il tuo indirizzo e-mail: (*)  
E-mail dei destinatari: (*)  
Il Messaggio di accompagnamento: (*)  

 

Newsletter

Iscriviti alla newsletter

Vuoi ricevere la nostra newsletter quotidiana direttamente nella tua casella di posta? Compila il form che trovi qui.

Abbonamenti

Abbonati subito

Per sottoscrivere l’abbonamento a Fashion, clicca qui.

Fashion E-Commerce

Sfoglia l’ultimo numero di Fashion E-Commerce.

Fashion in The City 2018

Sfoglia l’ultimo numero di Fashion in The City 2018.

Fashion Showroom

Sfoglia l’ultimo numero di Fashion Showroom.

Fashion Fairs 2018

Sfoglia l’ultimo numero di Fashion Fairs 2018.

Guarda le ultime fotogallery

Ultime fotogallery

Guarda le ultime fotogallery pubblicate nelle sezioni Moda, Negozi e People.