TIMING

Clicca sul giorno:

<novembre 2017>
lumamegivesado
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910

Vedi i prossimi appuntamenti:


Conferenze stampa

Accademia del Profumo

28/11/17, 17:00
Magna Pars - Library Hall, via Forcella 6, Milano

Homi - presentazione

30/11/17, 10:00
DOXA, via Panizza 7, Milano


Convegni

Dialogare con il colore

29/11/17, 14:30
La Triennale, viale Alemagna 6, Milano


Eventi

Rubinia gioielli

23/11/17, 18:30 - 21:30
Store, via Vincenzo Monti 26, Milano

Data on the Runway

24/11/17, 10:00
Launchmetrics Italy, via Santa Radegonda 11, Milano

Antonini Milano

28/11/17, 17:00 - 21:00
Palazzo Borromeo, Sala degli Affreschi, piazza Borromeo 12 - (su invito9, Milano

Stella McCartney | christmas lights

29/11/17, 18:30 - 20:30
via Santo Spirito 3, Milano

SMArathon Onlus

02/12/17, 19:00 - 23:30
Espace d'Hotes, via Privata Scalarini 10, Milano


Mostre / Vernissage

Now is hybrid

24/11/17, 19:00
San Pietro in Atrio, via Odescalchi 3, Como


Presentazioni

Dondup "Iconic"

21/11/17, 19:00 - 21:00
via della Spiga 50, Milano

Parka is an Attitude - breakfast

22/11/17, 10:00 - 12:00
Alessandro Squarzi, via Spartaco 19, Milano

Chicco Open Day

23/11/17, 10:00 - 17:00
AreaPergolesi, via Pergolesi 8, Milano

Belloni / De Silva - cocktail su invito

23/11/17, 18:00 - 21:30
Pescetta Antichità e Decorazione, corso Magenta 96, Milano

Angela Bellomo - aperitivo

30/11/17, 18:00
Atelier , corso Porta Vittoria 31, Milano


Press day

Monica Mazzanti PR

21/11/17, 10:00 - 18:30
piazza Cinque Giornate 6 - scala A (MA.CO.), Milano

Touscé

22/11/17, 10:00 - 14:00
via Tivoli 6, Milano

Fossil

23/11/17, 09:00 - 18:00
Casa Lago, via San Tomaso 6, Milano

Fabio Lissi Jewelry

23/11/17, 10:00 - 18:00
Atelier Fabio Lissi, via Mascheroni 12 ang. via Ariosto, Milano

Plinio Visonà

23/11/17, 10:00 - 18:00
Flagship Store c/o Park Hyatt Buolding, via Mengoni 1 ang. via Grossi, Milano


Sfilate


Opening


Vedi tutti gli appuntamenti

SALONI

I prossimi 10 saloni


Arab Fashion Week

Dubai

15 - 18 nov 2017


VicenzaOro January + T-Gold

Vicenza

19 - 24 gen 2018


Scoop

London

28 - 30 gen 2018


Milano Unica

Rho, Milano

06 - 08 feb 2018


Pure London

London

11 - 13 feb 2018


Asia Apparel Expo Berlin

Berlin

22 - 24 feb 2018


The One MIlano

Milano

23 - 26 feb 2018


Si Sposaitalia Collezioni

Milano

06 - 09 apr 2018


Milano Unica

Rho, Milano

10 - 12 lug 2018


Vedi tutti i saloni
Moda femminile martedì 12 settembre 2017

 

Womenswear: export in progress (+2,8%), soffrono ancora i consumi interni (-3%)

Womenswear: export in progress (+2,8%), soffrono ancora i consumi interni (-3%)

 

«La situazione alla vigilia della fashion week di Milano è positiva, aspettiamo di vedere cosa decideranno i compratori alle fiere». Raffaello Napoleone, a.d. di Pitti Immagine, ha commentato i risultati del womenswear nel 2016 e nei primi mesi del 2017: «Il settore moda cresce per il terzo anno consecutivo (+1,3%). Continuano a mordere il freno i consumi interni».

 

«Buono il dinamismo della filiera moda donna nella nostra economia - ha aggiunto il manager - con un fatturato complessivo di 12 miliardi e 950 milioni di euro (ossia il 24,5% del totale del tessile-moda), contro i 9 miliardi dell'uomo, con entrambi i comparti interessati da una progressione dell'1,3%». Tutti i settori hanno performato bene, eccetto la pelle, che ultimamente ha registrato risultati deludenti, con la maglieria punta di diamante a +30%.

 

L'export ha sfiorato quasi gli 8 miliardi, un dato molto alto rispetto al totale del giro di affari, di cui rappresenta quasi una quota del 62%, in crescita costante da cinque anni, con un +2,8% nel 2016.

 

Significativo il dato dell'import (4,2 miliardi), che registra un leggero decremento dello 0,6% rispetto alle progressioni degli anni passati, a conferma dell'attività di reshoring nella parte più alta del mercato.

 

Si conferma la situazione di stagnazione dei consumi interni, diminuiti di ben il 20% negli ultimi sei anni, per un totale di 10 miliardi di euro (-3%).

 

Uno scenario che rimanda al panorama della distribuzione in Italia. «Tanti anni fa - ha sottolineato Napoleone - il mercato del commercio era appannaggio delle boutique, che detenevano una quota tra il 50 e il 60%. Oggi questa quota si è ridotta al 21% (- 16,6% nel 2016), con le catene a fare la parte del leone (46%), benché in fase calante (-3,7%) rispetto al 2015, e con alcune insegne che stanno chiudendo negozi. In decremento anche i fatturati degli outlet. La grande distribuzione rappresenta il 14% del mercato, con un +7,9% e con le grandi superfici in evoluzione del 14%.

 

Cresce del 28% il digital, che però al momento rappresenta solo il 4% del fatturato del Tessile Moda. A questo proposito Napoleone ha citato una ricerca di Deloitte sul mercato del lusso a livello internazionale, che vede le vendite online aggiudicarsi una quota dell'8%, con la previsione di arrivare al 14-15% entro il 2022. «Segno che la maggior parte degli acquisti si continua a fare nei negozi fisici» ha commentato.

 

Per quanto riguarda i primi cinque mesi del 2017 (gennaio-maggio), si conferma la tendenza positiva per il comparto, con l'export a quota 3,3 miliardi (+3,8%), quindi meglio del dato relativo al 2016, e con un buon andamento sia in Europa che fuori dal Vecchio Continente. L'import continua a scendere (-0,4%) per un totale di 1,8 miliardi di euro.

 

La Francia, primo mercato per le nostre vendite, segna un 1,1%, coprendo l'11% dell'export, la Germania rappresenta il 10,3% e sale del 2,3%, gli Usa continuano a performare bene nonostante la chiusura dei grandi magazzini, con una quota del 7,9% sul totale export a +4,1%.

 

Hong Kong copre il 7% e cala dello 0,7%, «segno che non sono stati ancora registrati i benefici del cambio di normativa che ha riaperto le frontiere tra Hong Kong e Macao», ha puntualizzato Napoleone. Va a passo spedito la Svizzera, nostra base logistica, mentre l'Uk, che rappresenta il 6,7% dell'export è salita del +7,4% («Non ha risentito degli effetti della Brexit»). Cresce un po' meno il Giappone, perché ancora in sofferenza, mentre la Cina, che oggi rappresenta il 3% del turnover oltrefrontiera, è salita dello 0,1%.

 

In conclusione Napoleone ha espresso l'auspicio che le promozioni messe in atto dal Governo per dare slancio al sistema moda possano avere un buon impatto in termini di attrattività, nel corso della fashion week in arrivo.

 

Nella foto, un momento della sfilata di Max Mara Fall-Winter 2017.

 

c.me.


Invia e-mail

Per trasmettere l'articolo a chi desideri, inserisci il tuo nome, il tuo indirizzo e-mail e quello del destinatario. A chi riceverà l'articolo apparirà il tuo nome e indirizzo e-mail.


Se desideri inviare l'articolo a più persone, inserisci gli indirizzi e-mail di tutti i destinatari separati da una virgola.


Puoi inserire il tuo nome e gli indirizzi e-mail senza timore: non li cederemo a terzi. I dati saranno tenuti riservati nel pieno rispetto della Legge 675/96 sulla Privacy.


Il tuo nome: (*)  
Il tuo indirizzo e-mail: (*)  
E-mail dei destinatari: (*)  
Il Messaggio di accompagnamento: (*)  

 

Newsletter

Iscriviti alla newsletter

Vuoi ricevere la nostra newsletter quotidiana direttamente nella tua casella di posta? Compila il form che trovi qui.

Abbonamenti

Abbonati subito

Per sottoscrivere l’abbonamento a Fashion, clicca qui.

Fashion E-Commerce

Sfoglia l’ultimo numero di Fashion E-Commerce.

Fashion accessories 2017

Sfoglia l’ultimo numero di Fashion accessories 2017.

Fashion Showroom

Sfoglia l’ultimo numero di Fashion Showroom.

Fashion in the City

Sfoglia l’ultimo numero di Fashion in the City.

Guarda le ultime fotogallery

Ultime fotogallery

Guarda le ultime fotogallery pubblicate nelle sezioni Moda, Negozi e People.