TIMING

Clicca sul giorno:

<agosto 2017>
lumamegivesado
31123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031123
45678910

Vedi i prossimi appuntamenti:


Conferenze stampa


Convegni


Eventi

Future Vintage Festival 2017

08/09/17, 15:00 - 21:00
Centro Culturale Altinate San Gaetano, via Altinate 71, Padova

Future Vintage Festival 2017

09/09/17, 10:00 - 21:00
Centro Culturale Altinate San Gaetano, via Altinate 71, Padova


Mostre / Vernissage


Presentazioni

DoDo

05/09/17, 09:30 - 16:00
Libreria del Mondo Offeso, piazza San Simpliciano 7, Milano

Faby

05/09/17, 09:30 - 14:00
Sheraton Diana Majestic - Lounge Gazebo, viale Piave 42, Milano

Aragō

13/09/17, 19:30
Fonderia Napoleonica Eugenia, via Thaon de Revel 21, Milano


Press day


Sfilate


Opening


Vedi tutti gli appuntamenti

SALONI

I prossimi 10 saloni


Spinexpo Shanghai

Shanghai

29 - 31 ago 2017


All China Leather Exhibition

Shanghai

30 ago - 01 set 2017


Hong Kong Watch & Clock Fair

Hong Kong

05 - 09 set 2017


Centrestage

Hong Kong

06 - 09 set 2017


Premiere Classe

Paris

08 - 11 set 2017


Who’s Next

Paris

08 - 11 set 2017


Maison & Objet

Paris

08 - 12 set 2017


Fragranze

Firenze

08 - 10 set 2017


Supreme Tracht&Country

Munich

10 - 11 set 2017


Apparel Sourcing

Paris

18 - 21 set 2017


Vedi tutti i saloni
Strategie lunedì 20 marzo 2017

 

Burberry potenzia accessori e digital con Sabrina Bonesi e Claudia Plant

Burberry potenzia accessori e digital con Sabrina Bonesi e Claudia Plant

 

Christopher Bailey porta nuove energie nel team stilistico di Burberry e affida l'inedito ruolo di design director leather and goods a Sabrina Bonesi, ex Dior. Focus anche su digital e contenuti editoriali, con la new entry di Claudia Plant, co-fondatrice di Net-a-porter. Si attende il prossimo luglio, quando Marco Gobbetti diventerà ceo al posto di Bailey, che manterrà la carica di chief creative officer e diventerà presidente della maison.

 

Come riferisce wwd.com Bonesi, che oltre a Dior vanta collaborazioni da Prada, Bottega Veneta, Marni, Ferragamo e Tod's, porterà le sue competenze nel settore degli accessori in pelle nelle fila della casa di moda.

 

A Claudia Plant è affidato il compito di lavorare tra l'online e l'offline per dare visibilità maggiore ai prodotti, attraverso iniziative editoriali che supporteranno le iniziative di brand e di prodotto. Una scelta mirata, vista la grande esperienza di Plant, al fianco di Natalie Massenet in occasione del lancio di Net-a-porter nel 2000.

 

Queste nomine sono il chiaro segnale del fatto che Bailey resta fortemente ancorato al marchio per cui lavora dal 2001 e che l'iniezione di linfa creativa fresca è un fattore imprescindibile per il futuro della griffe, dove si parla di ulteriori new entry, in un momento di trasformazioni nel settore del lusso che richiedono manovre adeguate.

 

Per questo l'attuale ceo e chief creative officer ha messo in atto una strategia di austerity con l'obiettivo di risparmiare 100 milioni di sterline entro il 2019, progetto che ha comportato lo snellimento delle operazioni e un taglio nel numero dei prodotti proposti. Un piano con cui Bailey punta a superare la crescita del mercato del lusso, prevista al 2-3% nei prossimi anni.

 

Gli accessori in questo momento sono la categoria di prodotto più importante per Burberry, con una quota di quasi il 40% sulle entrate nella prima metà dell'anno fiscale 2016-2017. Una categoria salita dell'8% a cambi correnti, a quota 426 milioni di sterline ma che, escludendo i benefici della serlina, è scesa dell'1%.

 

Come sottolineato dalla casa di moda, le borse hanno avuto performance ottime nei sei mesi conclusi nel settembre 2016, con gli zaini in passerella e la nuova Buckle bag in primo piano, mentre la Bridle bag è stata la più venduta fra le borse proposte lo scorso settembre, alla sfilata coed e see-now-buy-now.

Sotto i riflettori infine l'e-commerce e il digital in generale, come conferma l'arrivo di Claudia Plant. L'azienda ha lanciato di recente il nuovo sito per desktop, mentre è allo studio una nuova app.

 

Si cominciano a vedere i primi frutti del piano di Bailey, anche grazie alla sterlina debole. Dopo un inizio difficile nel 2016-2017, le performance retail del terzo trimestre sono incrementate del 22% a quota 735 milioni di sterline, con le vendite in progress del 4% nel trimestre chiuso il 31 dicembre scorso, alimentate soprattutto dalla crescita like-for-like, piuttosto che dall'apertura di nuovi store.

 

c.me.


Articoli correlati


Invia e-mail

Per trasmettere l'articolo a chi desideri, inserisci il tuo nome, il tuo indirizzo e-mail e quello del destinatario. A chi riceverà l'articolo apparirà il tuo nome e indirizzo e-mail.


Se desideri inviare l'articolo a più persone, inserisci gli indirizzi e-mail di tutti i destinatari separati da una virgola.


Puoi inserire il tuo nome e gli indirizzi e-mail senza timore: non li cederemo a terzi. I dati saranno tenuti riservati nel pieno rispetto della Legge 675/96 sulla Privacy.


Il tuo nome: (*)  
Il tuo indirizzo e-mail: (*)  
E-mail dei destinatari: (*)  
Il Messaggio di accompagnamento: (*)  

 

Newsletter

Iscriviti alla newsletter

Vuoi ricevere la nostra newsletter quotidiana direttamente nella tua casella di posta? Compila il form che trovi qui.

Abbonamenti

Abbonati subito

Per sottoscrivere l’abbonamento a Fashion, clicca qui.

Fashion E-Commerce

Sfoglia l’ultimo numero di Fashion E-Commerce.

Fashion Fairs 2017

Sfoglia l’ultimo numero di Fashion Fairs 2017.

Fashion Showroom

Sfoglia l’ultimo numero di Fashion Showroom.

Fashion in the City

Sfoglia l’ultimo numero di Fashion in the City.

Guarda le ultime fotogallery

Ultime fotogallery

Guarda le ultime fotogallery pubblicate nelle sezioni Moda, Negozi e People.