TIMING

Clicca sul giorno:

<gennaio 2017>
lumamegivesado
2627282930311
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345

Vedi i prossimi appuntamenti:


Conferenze stampa

NABA Visual Arts Exhibition - Inaugurazione

17/01/17, 18:30
Triennale, viale Alemagna 6, Milano

Milanomontagna

19/01/17, 11:00
Palazzo Marino, sala stampa, piazza della Scala 2, Milano

“La Ricerca del quotidiano” premiazione contest QVC

25/01/17, 11:00
Spazio Oberdan , viale Vittorio Veneto 2 , Milano


Convegni


Eventi

Department Five cocktail

16/01/17, 18:00 - 21:00
Erastudio, via Palermo 5, Milano

Fabrizio Sclavi: "I pesci rossi nascono sulle stelle"

16/01/17, 18:30
via Cola di Rienzo 8, Milano

Original Marines (live coocking di Alessandro Borghese)

19/01/17, 11:30
Costruzioni Lorenesi, Pitti Bimbo, piano terra, Stand 2, Firenze

Quis Quis - Stefano Cavalleri Live Performance

19/01/17, 15:30
Costruzioni Lorenesi, Pitti Bimbo, 1° piano, Firenze

Viginio - Let's dance

19/01/17, 16:30
Fortezza da Basso - Sala della Volta, viale Filippo Strozzi 1, Firenze


Mostre / Vernissage

Pirelli Cento Immagini

17/01/17, 12:00
Biblioteca Archimede, piazza Capidoglio 50, Settimo Torinese


Presentazioni

Damiani

16/01/17, 09:00 - 19:00
Boutique, via Montenapoleone 10, Milano

Car Shoes

16/01/17, 10:00 - 19:00
via della Spiga 1, Milano

Roberto Botticelli

16/01/17, 10:00 - 18:00
Corso Venezia 12, Milano

Biella Collezioni

16/01/17, 10:00 - 19:00
WFYLab by Wivian's Factory, via Bernina 1, Milano

Fratelli Rossetti

16/01/17, 10:00 - 18:00
via Cino Del Duca 8, Milano


Press day

Ducati Diavel by Diesel

16/01/17, 18:30 - 21:30
via V. Capelli 2 - Gae Aulenti, Milano

JF London

16/01/17, 18:30 - 21:30
Grand Hotel et de Milan, via Manzoni 39, Milano

Vilebrequin

24/01/17, 10:00 - 18:30
Casa Ranieri Tenti, via Borgonuovo 12, Milano


Sfilate

Miaoran

16/01/17, 09:30
via Bergognone 34, Milano

Wood wood

16/01/17, 10:30
via Bergognone 34, Milano

Cédric Charlier

16/01/17, 11:30
via Bergognone 26, Milano

N°21

16/01/17, 12:30
via Vigevano 18, Milano

Etro

16/01/17, 14:00
via Piranesi 14, Milano


Opening

Lardini e Gabriele Pasini

16/01/17, 18:00 - 21:30
via Gesù 21, Milano


Vedi tutti gli appuntamenti

SALONI

I prossimi 10 saloni


Texworld USA

New York

23 gen 2016 - 25 gen 2017


White Man & Woman

Milano

14 - 16 gen 2017


Couromoda

São Paulo

15 - 18 gen 2017


Sao Paulo Pret-a-Porter

Sao Paulo

15 - 18 gen 2017


Greenshowroom

Berlin

17 - 19 gen 2017


Premiere Vision New York

New York

17 - 18 gen 2017


Pitti Immagine Bimbo

Firenze

19 - 21 gen 2017


Who’s Next

Paris

20 - 23 gen 2017


Premiere Classe

Paris

20 - 23 gen 2017


Maison & Objet

Paris

20 - 24 gen 2017


Vedi tutti i saloni
ANALISI martedì 18 ottobre 2016

 

L’e-commerce di abbigliamento cresce a un tasso più alto della media: +27%

L’e-commerce di abbigliamento cresce a un tasso più alto della media: +27%

 

L’abbigliamento è arrivato a rappresentare il 10% del mercato dell’e-commerce in Italia e cresce quest’anno a un tasso del 27%: dati comunicati oggi, 18 ottobre, all’appuntamento con l’Osservatorio eCommerce b2c del Politecnico di Milano e Netcomm, che questa volta si è focalizzato sulla maturità dell’offerta di commercio elettronico nel nostro Paese.

 

Dopo l’introduzione di Umberto Bertelè, presidente degli Osservatori di Digital Innovation del Politecnico, Roberto Liscia, presidente di Netcomm, ha offerto un quadro di riferimento e una sintesi dei temi caldi del settore.

 

L’e-commerce sta crescendo a livello mondiale del 17%, delineando una curva che sta leggermente rallentando negli ultimi anni. Nella regione Asia-Pacific tuttavia lo sviluppo è impressionante, nell’ordine del +28%, e si calcola che il 7% delle merci sia oggi intermediata nel mondo online.

 

Tra i primi cinque Paesi al mondo troviamo la Cina con una fetta del 33% del mercato mondiale dell’e-commerce, seguita da Stati Uniti, Inghilterra, Giappone e Francia. L’Italia si colloca al 22esimo posto nella classifica, scontando ancora un forte ritardo: le imprese del nostro Paese che vendono online sono circa il 7% del totale.

 

Molto di più si potrebbe fare anche sul fronte delle vendite cross-border (oltreconfine) ma problemi normativi, di fiscalità e di logistica rappresentano degli ostacoli per le aziende. «Sul fronte delle nuove tecnologie - ha avvertito Liscia - siamo di fronte a uno tsunami e si prospetta un vantaggio competitivo per chi sarà in grado di implementarle». Liscia vede inoltre in crescita i marketplace: nel 2020 il 40% delle vendite online avverrà da questa tipologia di piattaforma.

 

Riccardo Mangiaracina, direttore dell’Osservatorio, è passato a illustrare i dati italiani dell’e-commerce 2016, basati su un confronto con circa 300 operatori. Il commercio elettronico cresce del 18% sul 2015 e sfiora i 20 miliardi di euro nell’anno in corso, tra prodotti (9 miliardi) e servizi (10,6 miliardi). Si calcola che nel nostro Paese ci siano 19 milioni di e-shopper, in progressione del 7%, ma che siano ancora pochi in confronto a Francia, Germania e Inghilterra.

 

Il turismo è il primo comparto, con una quota del 44%, seguono l’elettronica di consumo (che vale il 15%) e l’abbigliamento (che pesa per il 10%). Quest’ultima merceologia progredisce con un tasso maggiore della media: +27%. Performano bene tutte la fasce di porodotto, dal lusso al mass market, dal fashion all’abbigliamento per lo sport. Il tasso di penetrazione dell’e-commerce di moda è del 5% sul totale retail.

 

Il 17% delle transazioni totali di e-commerce passa dagli smartphone: una percentuale che sale al 26% se si considerano smartphone e tablet insieme.

 

In Italia le Dot Com (ossia le imprese nate su Internet) veicolano il 58% delle transazioni e si sviluppano a un tasso del 28%. Le aziende tradizionali sono artefici del 42% del commercio elettronico nel nostro Paese e migliorano le loro performance online con un ritmo del 10%.

 

Sul fronte dell’export, le vendite da siti italiani o con operatività nella Penisola rappresentano il 20% del totale, arrivando a 3,4 miliardi di euro, con un incremento del 17%. Tuttavia - è stato sottolineato - esiste un export indiretto di prodotti italiani intermediati da marketplace internazionali, che vale almeno il doppio di quello diretto. Nel settore della moda, a questo proposito, è stato citato il caso dell’inglese Farfetch, che vende gli articoli di molte griffe e boutique italiane.

 

L’appuntamento di stamattina ha visto anche succedersi sul palco numerosi protagonisti del mercato, con interventi sulla maturità dell’offerta italiana e gli aspetti che ancora ostacolano gli investimenti e il pieno sviluppo dell’e-commerce nella nostra nazione, oltre a un approfondimento sul tema chiave della customer experience, presentato da Valentina Pontiggia del Politecnico.

 

 

e.a.


Invia e-mail

Per trasmettere l'articolo a chi desideri, inserisci il tuo nome, il tuo indirizzo e-mail e quello del destinatario. A chi riceverà l'articolo apparirà il tuo nome e indirizzo e-mail.


Se desideri inviare l'articolo a più persone, inserisci gli indirizzi e-mail di tutti i destinatari separati da una virgola.


Puoi inserire il tuo nome e gli indirizzi e-mail senza timore: non li cederemo a terzi. I dati saranno tenuti riservati nel pieno rispetto della Legge 675/96 sulla Privacy.


Il tuo nome: (*)  
Il tuo indirizzo e-mail: (*)  
E-mail dei destinatari: (*)  
Il Messaggio di accompagnamento: (*)  

 

Newsletter

Iscriviti alla newsletter

Vuoi ricevere la nostra newsletter quotidiana direttamente nella tua casella di posta? Compila il form che trovi qui.

Abbonamenti

Abbonati subito

Per sottoscrivere l’abbonamento a Fashion, clicca qui.

Fashion E-Commerce

Sfoglia l’ultimo numero di Fashion E-Commerce.

Fashion Fairs 2017

Sfoglia l’ultimo numero di Fashion Fairs 2017.

Fashion Showroom

Sfoglia l’ultimo numero di Fashion Showroom.

Fashion Icons

Sfoglia l’ultimo numero di Fashion Icons.

Scrivi al direttore

Email al Direttore

Se hai qualcosa da segnalare o da comunicare mediante il nostro giornale, scrivici a emailaldirettore@fashionmagazine.it.

Guarda le ultime fotogallery

Ultime fotogallery

Guarda le ultime fotogallery pubblicate nelle sezioni Moda, Negozi e People.